Lampedusa: l'Isola Dei Conigli eletta spiaggia più bella d'Italia!

13

La piscina di Dio la soprannominò Mimmo Modugno, suo unico abitante. Claudio Baglioni disse di lei: “se hai occhi per guardarla, è l’altro lato della luna”.  Il suo fascino non lascia scampo e dopo esservi stati, non potete fare a meno di raccontarla. Una baia incontaminata. Uno scenario da sogno, immersa in un’atmosfera incantata, con una incredibile fauna marina e un’acqua la cui limpidezza attraggono ogni anno visitatori e turisti da ogni parte del Mondo.

E gli utenti di TripAdvisor se ne sono accorti anche quest’anno! Infatti la classifica dei “travelers choice beaches awards 2017” di TripAdvisor ha premiato l’Isola Dei Conigli come spiaggia più bella d’italia, avanzando di tre posizioni rispetto all’anno precedente. A livello europeo la Spiaggia Dei Conigli è risultata essere quinta. Di seguito le classifiche complete:

 

Classifica Italiana:

  • Isola Dei Conigli – Lampedusa
  • Cala Mariolu – Baunei
  • Cala Goloritze – Baunei
  • Cala Rossa – Favignana
  • La Pelosa – Stintino
  • Porto Giunco – Villasimius
  • Baia Del Silenzio – Sestri Levante
  • Cala Bianca – Marina Di Camerota
  • Spiaggia Di Tropea – Tropea
  • Is Aruttas – Cabras

 

Classifica Europea:

  • La Cocha – San Sebastian
  • Elafonissi Beach – Elafonissi
  • Cote Des Basques – Biarritz
  • Fig Tree Bay – Protaras
  • Isola Dei Conigli – Lampedusa
  • Playa De Ses Illetes – Formentera
  • Spiaggia e Laguna di Balos – Kissamos
  • Kleftiko Beach – Milos
  • Weymouth Beach – Weymouth
  • Playa De Mauro – Maiorca

 

 

Di seguito vi forniamo alcuni cenni storici circa la “spiaggia più bella d’italia”:

La storia narra che il nome “isola dei conigli” sia dovuto ad un cenno trovato su una carta dell’ammiraglio Smith risalente al 1824 in cui si legge per la prima volta il nome di “rabit island”. Nelle successive versioni cartografiche però tale nome venne tradotto in “rabbit Island” e quindi isola dei conigli; Traducendo dall’arabo il termine Rabit, invece, si fa riferimento al termine Legame, facendo quindi riferimento al quel tratto di spiaggia che si forma di rado tra l’isolotto e la costa.

Secondo altre interpretazioni, invece, l’origine del nome sia da collegare al fatto che molti anni fa una colonia di conigli si stabilì sull’isolotto proprio quando questo era collegato alla terraferma. Quando il tratto di spiaggia scomparve, i conigli rimasero intrappolati sull’isolotto diventandone il simbolo.

L’ingresso alla spiaggia si raggiunge percorrendo sempre la strada di Capo Ponente, a circa 2 Km da Cala Galera, si giunge ad una rotonda con l’insegna della spiaggia (anticamente si chiamava Rabbit Beach) si parcheggia l’auto o la moto sulla strada in asfalto e si inizia una discesa di 500/900 metri per giungere alla prima piattaforma da dove è possibile scorgere la spiaggia più bella del mediterraneo, da qui si dovrà scendere ancora per altri 300/400 mt prima di giungere a riva; siamo in pieno parco nazionale gestito da Legambiente.  E’ una zona protetta dove deposita le uova una specie di testuggine marina denominata “Caretta caretta”.  L’isolotto è anche il regno del gabbiano reale, che conta una popolazione di circa 100 coppie, ed è qui che nidifica.